Il Governo raggiunge un accordo. I Bambini più piccoli non potranno iscriversi. Sanzioni per i genitori degli alunni non vaccinati che frequentano elementari, medie e primi due anni delle superiori (dai 500 ai 7500€ per chi ha scelto o sceglierà di non vaccinare i propri figli). Avevamo parlato dei vaccini qualche giorno fa, i vaccini obbligatori ora passano da 4 a 12.

Il piano vaccinale entrare in vigore dal prossimo anno scolastico. A partire da giugno 2017 il Ministero darà il via a una campagna di sensibilizzazione sull’importanza dei vaccini.

Quel’è la procedura per gli istituti dell’istruzione?

La ministra alla Salute Lorenzin comunica: “All’iscrizione presso qualunque istituto, cioè da 0 a 16 anni, bisognerà presentare il libretto vaccinale. Per i Bambini dai 6 anni, se non sono in regola con le vaccinazioni o si è in lista di attesa, la scuola deve riferire all’Asl, questa chiama la famiglia, gli dà un tot di giorni per vaccinare. Se questo non avviene, scatterà una sanzione molto elevata. Che per chi non è in regola si ripeterà ogni anno”. 

Fascia 0-6 anni

  • Obbligo di vaccinazione per tutti i bambini dagli 0 ai 6 anni che vogliono iscriversi al nido e alla materna sia pubblici che privati. Chi non è in regola con il certificato vaccinale, non potrà essere iscritto all’asilo nido e alla scuola materna. Inoltre, il dirigente scolastico segnala alla Azienda sanitaria competente, entro 5 giorni,  il nominativo del bambino, affinché si adempia all’obbligo vaccinale.“Di fronte a questa obbligatorietà abbiamo deciso alcune misure – dice Gentiloni – L’obiettivo è ridurre al minimo nei prossimi mesi e anni la fascia di popolazione non protetta”.

    La ministra alla Salute Lorenzin aggiunge: “le vaccinazioni sono uno strumento fondamentale di salute pubblica….L’azione più forte si fa sui bambini piccoli e poi più avanti nel percorso scolastico andiamo a controllare le coperture, e pensiamo a misure stringenti nei confronti della famiglia”.

    Quali sono i vaccini obbligatori per iscriversi al Nido o Materna?

    I vaccini sono obbligatori per iscriversi al Nido o alle Materne (da 0 a 6 anni). Sono stai integrati anche i vaccini che una volta venivano considerati facoltativi:

  1. anti-varicella
  2. anti-meningococcica B
  3. anti-meningococcica C
  4. antipoliomielitica (già previsto nel precedente piano vaccinale)
  5. anti-difterica (già previsto nel precedente piano vaccinale)
  6. anti-epatite B (già previsto nel precedente piano vaccinale)
  7. anti-tetanica (già previsto nel precedente piano vaccinale)
  8. anti-pertosse (già previsto nel precedente piano vaccinale)
  9. anti Haemophilusinfluenzae tipo B (già previsto nel precedente piano vaccinale)
  10. anti-rosolia (già previsto nel precedente piano vaccinale)
  11. anti-morbillo (già consigliati nel precedente piano vaccinale)
  12. anti-parotite (già previsto nel precedente piano vaccinale)

Quando la legge entra in vigore?

 

  • Le misure del decreto entrano in vigore dal prossimo anno scolastico (2017/2018).

Fascia 7-16 anni

  • Sanzione pecuniaria dai 500 ai 7500€ per tutti i genitori di bambini dai 7 ai 16 anni trovati non in regola con il piano vaccinale previsto dal Ministero.
  • Il dirigente scolastico deve segnalare alla Asl di competenza la presenza a scuola di minori non vaccinati. La mancata segnalazione può essere considerata omissione di atti d’ufficio (reato penale).
  • Non passa al Consiglio l’obbligo delle vaccinazioni per iscrivere i Bambini/Ragazzi alle elementari, medie e primi due anni di superiori. Questo sta a significare che possono iscriversi a scuola, ma non sono esenti dall’obbligatorietà di fare le varie vaccinazioni, e i richiami negli anni successivi.  Pertanto, la mancata vaccinazione farà si che i trasgressori-genitori subiranno una sanzione pecuniaria. Le sanzioni saranno “da 10 a 30 volte più alte di quelle esistenti”. Le “vecchie” sanzioni (praticamente mai applicate) erano di 150,00 € – polio e 250,00 € – epatite. In linea teorica, chi non ha vaccinato, dovrebbe pagarle ogni anno: dai 500 ai 7500€ per chi ha scelto o sceglierà di non vaccinare i propri figli.

Se il mio Bambino/a ha già contratto la malattia?

  • E’ obbligatorio farsi attestare tale circostanza dal medico curante che potrà disporre analisi del sangue che accertino l’effettivo sviluppato gli anticorpi

 

Ci saranno casi di cui i Bambini/ragazzi, potranno sottrasi alla somministrazione?

  • Le vaccinazioni possono essere sottratte o rimandate solo dal medico o pediatra in caso di accertato pericolo per la salute del bimbo. Che va certificato dal medico generico o dal pediatra.
  • Nelle strutture, i minori non vaccinabili per ragioni di salute, verranno inseriti dal dirigente scolastico in classi nelle quali non sono presenti altri minori non vaccinati o non immunizzati.

Se mi rifiuto di vaccinare mio figlio/a?

  • In caso di violazione, i genitori (o tutori) vanno incontro a una sanzione amministrativa pecuniaria che varia dai 500,00 € ai 7.500,00 €. La sanzione è disposta dalle Aziende sanitarie.
  • Il genitore (o tutore) che viola l’obbligo di vaccinazione, verrà segnalato dalla Asl al Tribunale dei minori per la sospensione della potestà genitoriale.

 

Perchè questo decreto legge?

Le vaccinazioni sono decisamente sotto il livello di copertura considerato dall’Oms come garante dell’effetto gregge (95%). I casi di morbillo registrati negli ultimi mesi ne sono la prova.

Per ulteriori approfondimenti, cliccare qui: www.salute.gov.it

 

Il Pianeta dei Bambini® Srl
Via Ausonio, 5 – 20123 Milano (MI)
Tel.: +39 02.84572409

Lascia un tuo pensiero...